Installare WordPress in Locale

Come installare WordPress in locale con Xampp

Installare WordPress in locale sul tuo Pc è il primo passo da effettuare se hai intenzione di creare un sito web per un cliente oppure iniziare a progettare il tuo blog personale. Questa funzionalità è comoda per chi muove i primi passi con WordPress perché permette di prenderci confidenza e conoscerne tutte le potenzialità.

Possedere un’installazione locale ti permette anche di avere, se già hai un blog/sito, sul tuo Pc un sito test dove potrai smanettare e fare prove, poi quando vuoi rendere effettiva la modifica ti basta fare copia-incolla sul sito online.

Non vergognarti! Anche gli esperti WordPress hanno un’installazione locale per effettuare modifiche ai temi, sviluppare plugin e testare le nuove funzionalità.

Quindi, riassumendo, WordPress in locale ha le stesse funzionalità di quello sul web! Puoi creare articoli, categorie, inserire immagini etc etc…

Installare WordPress in locale: scaricare Xampp

Per poter installare WordPress in locale dobbiamo scaricare Xampp oppure Mamp se utilizzi Mac. Questo programmino ti consentirà di emulare sul tuo Pc un server Apache con MySql e Php, requisiti senza il quale l’installazione non funzionerebbe. Per installare Xampp ti basta avere circa 150Mb sul tuo hard disk.

Installare Xampp

Per far partire l’installazione ti basta fare doppio clic sul pacchetto appena scaricato in modo da far partire l’installer, seleziona la lingua Inglese e clicca su Next.

Scegli il percorso dove installare, io ho selezionato C:\xampp\htdocs , una volta selezionate clicca su next e l’installazione partirà automaticamente e verranno installati MySql e PHP. Al termine dell’installazione ti comparirà il pannello di controllo (Control Panel Application).

Avviare Xampp

Per avviare il server locale ti basterà cliccare sui pulsanti start e MySql, come nella schermata che ti riporto.

Installare WordPress in locale
Installare WordPress in locale: avviamo xampp sul nostro pc

Ok, il tuo server è avviato. Quando avrai finito di smanettare con WordPress ti basta cliccare su stop per arrestare il server locale.

Creare il database per WordPress

Dopo aver avviato il server locale, occorre creare il database sul quale l’installazione iniziale creerà le tabelle che WordPress utilizza di default.

Apriamo un browser, Google Chrome, e nella barra degli indirizzi digitiamo http://localhost/dashboard/. Ti comparirà questa schermata se avrai seguito correttamente i passaggi che ti ho scritto sopra.

Installare WordPress in locale
Installare WordPress in locale: creiamo il database

Clicca su phpMyadmin e si aprirà il pannello di amministrazione di phpMyadmin, un’applicazione PHP che ti consentirà di gestire database MySql tramite qualsiasi browser.

Clicchiamo sul pulsante Database e al di sotto della label “Crea un nuovo database”  inseriamo il nome del DB, salva il nome del db appena creato perché ci servirà, e clicca su “crea”.

Installare WordPress in locale
Installare WordPress in locale: procedura per creare database

Se tutto è andato a buon fine, comparirà un messaggio dove ti dice che il database è stato creato. Inoltre nella tabella sotto la zona “crea database”, comparirà il nome del database che hai appena creato.

Scarichiamo WordPress

Dopo aver creato il database, dobbiamo procurarci l’ultima versione di WordPress disponibile. Scarichiamo il pacchetto e decomprimiamolo con WinRar, estrai il contenuto in una cartella che chiamerai con il nome del tuo blog, nel mio caso bartolomeoalberico.

Una volta decompresso il pacchetto, all’interno della cartella troverai tutti i file necessari per eseguire la tua prima installazione di wordpress in locale.

Ora recati nel percorso, che prima hai scelto per installare Xampp, ed entra nella cartella htdocs ed incolla qui a cartella appena decompressa chiamata (nel mio caso) bartolomeoalberico.

Il mio percorso è: C:\xampp\htdocs\bartolomeoalberico, in questo modo il blog sarà raggiungibile, ad installazione completata all’indirizzo: http://localhost/bartolomeoalberico

Se vuoi o sei interessato ad installare diversi blog/sito WordPress in locale ti basta eseguire tutte le volte la procedura che ti ho scritto fin qui cambiando il nome del database e il nome della cartella dove andrai ad installare i file necessari per l’installazione.

Configurare WordPress

Dopo aver copiato la cartella bartolomeoalberico, all’interno della stessa, rinominiamo il file wp-config-sample.php in wp-config.php e aprilo con un editor testuale, il blocco note va benissimo, io utilizzo Notepad.

Sostituisci le parti del codice che ti mostrerò con i tuoi dati:

// ** Impostazioni MySQL – E’ possibile ottenere queste informazioni
// ** dal proprio fornitore di hosting ** //
/** Il nome del database di WordPress */
define(‘DB_NAME’, ‘database_name_here‘);

/** Nome utente del database MySQL */
define(‘DB_USER’, ‘username_here‘);

/** Password del database MySQL */
define(‘DB_PASSWORD’, ‘password_here’);

 

al posto di databse_name_here digita il nome del database che hai creato poco fa, ti avevo detto di ricordarlo. Io ho creato un database con il nome db_bartolomeo_alberico quindi  avremo  define(‘DB_NAME’,‘db_bartolomeo_alberico ‘);

Al posto di username_here digita root, il risultato è define(‘DB_USER’, ‘root‘);
Al posto di password_here lascia tutto bianco, il risultato è define(‘DB_PASSWORD’, ”);

Fai attenzione a non eliminare gli apici.

Quando hai finito salva e chiudi il file.

Forza che sei quasi arrivato alla fine, è ora di installare WordPress!

Apri il tuo browser, vai all’indirizzo http://localhost/nome-tua-cartella/wp-admin/ che nel mio caso è http://localhost/bartolomeoalberico/wp-admin/ e ti troverai davanti alla schermata di installazione di WordPress.

 

Installare WordPress in locale
Installare WordPress in locale: configurazione

 

Seconda procedura

Se non voi seguire la procedura che ti ho appena indicato puoi fare anche in un altro modo altrimenti ignora questa alternativa. Dunque dopo aver copiato la cartella bartolomeoalberico,apriamo il browser e digitiamo http://localhost/bartolomeoalberico

A questo punto, vedrai una pagina in cui vieni avvisato che il file wp-config.php del tuo sito non è stato configurato.

I passaggi che seguono sono molto semplici:

Installare WordPress in locale
Installare WordPress in locale: configurazione alternativa

Nel campo Nome database, digita il nome del database che hai creato in precedenza. Se non ricordi il nome del database, puoi recuperarlo aprendo da phpMyAdmin da Xampp, quindi cliccando Database in alto).

Nel campo Nome utente, digita root. Nel campo Password, cancella il testo segnaposto già presente e lascialo in bianco, nel campo Prefisso tabella puoi lasciare il prefisso già inserito wp_.

Per avviare il processo di configurazione, clicca “Iniziamo!”

Installiamo WordPress

Ok, ci siamo quasi come ultimo step ti verrà chiesto di scegliere un nome utente ed una password per accedere a WordPress, e di digitare il tuo indirizzo email.

Fatto questo, avrai completato tutti i passi per installare WordPress in locale su Windows.

Potrai accedere in qualunque momento al sito da un browser a tua scelta digitando http://localhost/nomedeltuosito/wp-admin (devi sostituire nomedeltuosito con il nome che hai dato alla cartella contenente i file core WordPress).

Per visualizzare il sito, digita solo http://localhost/nomedeltuosito

Installare temi e plugin su un sito in locale

Visto che abbiamo installato WordPress, ora carichiamo il nostro template. Se non hai ancora un tema scaricalo dalla Repository WordPress o da qualche altra fonte come Themeforest di Envato.

Entriamo in Aspetto->Temi  e fai clic su aggiungi nuovo e seleziona il tuo tema, Una volta caricato attivalo e il gioco è fatto.

Per installare i plugin, stesso procedimento, entrando nella sezione plugin. Inizia con Yoast Seo per ottimizzare poi a te la scelta, se può esserti utile ecco la lista dei “Migliori Plugin per WordPress”.

Conclusione

In questo articolo molto dettagliato e tecnico, abbiamo visto come installare WordPress in locale grazie all’utilizzo del programma XAMPP.

Spero che anche tu sia riuscito ad installare WordPress in locale correttamente!

Il passo successivo sarà quello di trasferire il tuo sito web da locale a remoto, ovvero dal tuo pc ad un server hosting.

 

Libri WordPress consigliati:

Autore Bartolomeo

Mi chiamo Bartolomeo Alberico, sono un consulente tecnico con la passione per il web e la tecnologia e tutto quello che le ronza intorno.
Nel tempo libero scrivo articoli per il mio blog su argomenti vari, in particolare su WordPress e SEO.

Condividi questo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs. 196/2003