Inserire video nei post

Inserire video nei post di WordPress. Ecco perché non devi farlo.

Inserire video nei post è diventata una consuetudine da parte di tutti i  blogger, aziende e professionisti che vogliono inserire e rendere disponibili contenuti video per catturare l’attenzione degli utenti. D’altronde come dargli torto, una presentazione o un video è spesso più efficace e coinvolgente rispetto a un semplice testo scritto.

Come inserire video nei post WordPress?

Ti sarai sicuramente accorto che la maggior parte dei siti si appoggiano su servizi esterni, infatti i contenuti video che vengono inseriti nei post WordPress  utilizzano piattaforme esterne come YouTube, Vimeo… la domanda sorge spontanea:

Perché utilizzare servizi esterni quando possiamo, grazie alle ultime versioni di WordPress, possiamo caricarlo contenuti multimediali nelle nostre pagine, post attraverso il back-end?

Qui inizia il bello, non ti spiegherò come inserire video nei post che crei su WordPress, saprai già la procedura ma voglio darti qualche motivazione sul perché non devi caricarlo direttamente nel tuo spazio web.

Consumo eccessivo di banda

Se il tuo sito è ospitato su un server condiviso, la banda e le risorse messe a tua disposizione sono una frazione di quelle disponibili e sono appunto condivise con gli altri siti ospitati sulla stesso server, quindi l’inserimento di un video normale o  in alta definizione può facilmente pesare diversi centinai di megabyte  per una durata di pochi minuti e richiede un eccessivo consumo.

Un semplice video di 100 MB visto da 1000 utenti può richiedere una banda di quasi 100 GB, immagina se solo una decina di utenti volessero guardare il video contemporaneamente la richiesta di banda sarebbe eccessiva e difficilmente un hosting di fascia media sarebbe in grado di soddisfarle.

 

Limiti di spazio sul server

La maggior parte delle aziende che forniscono servizi hosting mettono a disposizione un determinato spazio per il caricamento dei file necessari per il funzionamento del tuo sito,  infatti alcune volte la dimensione massima per effettuare l’upload dei file è limitata a 5oMG, quindi se ti occorre caricare un video di dimensioni notevoli potresti avere problemi nel caricarlo nell’interfaccia di WordPress e molto probabile gli utenti che guarderanno i video dovranno sopportare spesso delle pause durante la riproduzione del filmato

. Questo perché la connessione non è sufficientemente veloce per fornire tutti i dati necessari alla riproduzione del video.

 

Non tutti vogliono/possono vedere un video in alta definizione

Supponiamo che tu abbia appena caricato un video in full HD (1920×1080 pixel) sul tuo sito.

Questo comporta che tutti i visitatori che vorranno guardare quel filmato saranno obbligati a scaricare la versione in alta definizione, indipendentemente dalla qualità e dalla velocità della loro connessione a Internet. Questo significa che chi ha una connessione lenta sarà costretto a infinite pause oppure a un’interminabile attesa prima di poter usufruire del contenuto.

La maggior parte dei servizi come YouTube, Vimeo .. adatta invece automaticamente la qualità del video trasmesso alle prestazioni della connessione a Internet del visitatore, in questo modo ogni spettatore del video può visualizzare il filmato nel modo più fluido possibile.

Conclusione

Utilizza la soluzione più facile e rapida che non ti crea problemi sul tuo sito web ovvero utilizza servizi di terze parti come YouTube, Vimeo, Wistia, VideoPress o molti altri.

Ti basterà aprire un semplice account su uno di questi servizi indicati e caricare il video sul loro server e successivamente incorporare il codice embed fornito da quest’ultimi.

Non dimenticarti di ottimizzare anche le immagini!

Autore Bartolomeo

Mi chiamo Bartolomeo Alberico, sono un consulente tecnico con la passione per il web e la tecnologia e tutto quello che le ronza intorno.
Nel tempo libero scrivo articoli per il mio blog su argomenti vari, in particolare su WordPress e SEO.

Condividi questo articolo!

2 Commenti

mario barretta Rispondi

Link corrotto all’ottimizzazione immagini

Bartolomeo Rispondi

Ciao, grazie mille per avermi avvisato. Ho appena corretto. A presto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs. 196/2003