Installare CloudFlare su WordPress

Installare CloudFlare su WordPress con server Aruba.

Installare CloudFlare su WordPress potrebbe essere un ottima soluzione per rendere sicuro WordPress a aumentare la velocità. In questa guida vedremo tutti i passaggi da seguire per configurare CloudFlare sul tuo sito web.

Questo tutorial presuppone che abbiate già un account Cloudflare. In caso contrario, potete visitare il sito web di Cloudflare e registrarvi per un account gratuito.

Installare CloudFlare Su WordPress – 1 step

Accedi alla dashboard di CloudFlare e fate clic su “+AddSite”. Inserisci il dominio del tuo sito web e fai clic su “Begin Scan”. (Non è necessario aggiungere www o HTTP/HTTPS, il dominio principale va bene).

Installare CloudFlare su WordPress Guida
Installare CloudFlare su WordPress Guida

Potrebbe essere necessario un minuto o due, dopo di che, fate clic su “Continue Setup”.

Configurare CloudFlare – 2 step

Cloudflare vi offre  la scelta di due opzioni. Potete scegliere l’opzione CDN and protection (che accelera e protegge i vostri siti), oppure potete semplicemente utilizzare il loro DNS.

La maggior parte dei clienti preferiranno la prima opzione, poiché è questa che offre tutti i vantaggi di Cloudflare. Per assicurarvi che i vostri domini siano abilitati, assicuratevi che il cloud sia evidenziato in arancione. Se disponete di ulteriori record, ad esempio email (record MX), questi devono essere disattivati in Cloudflare (grigio). Clicca su continua dopo aver verificato tutto. È sempre possibile modificare questi record in seguito.

Installare CloudFlare su WordPress - Impostare Record DNS
Impostare Record DNS CloudFlare

Scelta del piano – 3 step

Nella pagina successiva sarà necessario selezionare un piano Cloudflare. Vi consigliamo di iniziare con il piano gratuito, che va bene per la maggior parte degli utenti. Quindi fate clic su “Continua”.

Cambio Nameserver  – 4 step

Dopo aver scelto il piano “free” da 0 (ZERO) euro al mese, il prossimo passo da compiere è cambiare i nameservers. Con Aruba possiamo cambiare  DNS in pochi secondi e senza alcuna competenza.

Dal pannello di controllo dell’hosting Aruba, seleziona “Utility dominio”, “Gestione DNS e Name Server” e clicca su “Gestisci DNS”.

All’interno della sezione “Gestione Record DNS”, nel riquadro “Record Name Server”, devi spuntare “Usa altri Name Server” e poi cliccare su “Gestisci”

Nella pagina “Record Name Server”,  imposta il flag su “Usa altri name Server”, successivamente devi inserire il “Nameserver 1 di Cloudflare”  nel campo Host (lasciando vuota la sezione “Indirizzo IP”) e cliccare poi l’icona verde “Aggiungi”. Ora devi fare la stessa cosa anche per il “Nameserver 2” e selezionare “Prosegui”. Clicca su “Salva Configurazione” ed attendi che il cambio diventi effettivo.

Installare CloudFlare su WordPress - Impostare Record DNS su Aruba
Installare CloudFlare su WordPress – Impostare Record DNS su Aruba

Questo non dovrebbe richiedere molto tempo, ma considerate fino a 24 ore per l’elaborazione di questa modifica. Altrimenti dalla dashboard di CloudFlare puoi fare il “Re-check now” per  velocizzare il tutto.

Configurare CDN CloudFlare – 5 step

Non appena Cloudflare ti informa dell’avvenuto “aggancio” all’hosting Aruba, ti consiglio di impostare le seguenti impostazioni.

Dal pannello principale, clicca su “Speed” e, alla voce “Auto Minify”, spunta “JavaScript”, “CSS” e “HTML”. scrollando la pagina, metti in modalità “On” le voci “Enable Accelerated Mobile Links”, “Brotli” e “Rocket Loader”.

Alla voce “Caching”, invece, modifica il valore di “Browser Cache Expiration” portandolo su “20 hours”.

Dopo aver effettuato questi cambiamenti, clicca su “Purge Everything” e ricordati di compiere questa operazione ad ogni modifica del sito, per vedere se tutto funziona correttamente.

Plugin CloudFlare su WordPress

C’è un passaggio aggiuntivo per installare CloudFlare su WordPress che consiglio agli utenti di WordPress. Non è necessario, ma con Cloudflare alcune cose potrebbero non funzionare correttamente se non si installa il plugin ufficiale di Cloudflare.

Potete scaricarlo dalla repository di WordPress o cercarlo all’interno della dashboard di WordPress alla voce “Aggiungi nuovo” plugin. Questo dispone delle seguenti funzionalità:

  1. Correzione dei commenti di WordPress che appaiono dallo stesso indirizzo IP
  2. Eliminazione automatica della cache
  3. Riscrittura dell’header per impedire un loop di redirect quando è attivo l’Universal SSL di Cloudflare
  4. Possibilità di modificare le impostazioni dell’account Cloudflare dall’interno dello stesso plugin (eliminazione della cache, livello di sicurezza, ottimizzazione delle immagini, ecc.)
  5. Visualizzazione di statistiche come visitatori totali, larghezza di banda risparmiata e minacce bloccate
  6. Supporto di HTTP2/Server Push

Dopo aver installato il plugin dovrete inserire nelle impostazioni il vostro indirizzo email di Cloudflare e la chiave API. Potete recuperare la chiave API qui. Copiate dove dice “Global API Key” (“Chiave API globale”). Quindi fate clic su “Save API Credentials” (“Salva credenziali API”).

Un Frequente Problema di Cloudflare

Un errore molto comune in cui si imbattono gli utenti quando provano ad Installare CloudFlare su WordPress è “ERR_TOO_MANY_REDIRECTS” in Chrome o “La pagina non sta reindirizzando correttamente” (Firefox).

Questo è causato dall’avere già configurato SSL sul vostro server Web e dalla contestuale attivazione di Flexible SSL in Cloudflare. Se si dispone già di un certificato SSL con il vostro web host, sarà necessario passare la modalità SSL a “full”. In alternativa, potreste creare una regola di pagina per risolvere questo problema

Conclusioni

Ora che hai  visto come installare CloudFlare su WordPress cambiato DNS al tuo sito con hosting Aruba ora puoi iniziare a vedere i primi miglioramenti a livello di velocità di caricamento e di performance grade.

Autore Bartolomeo

Consulente tecnico con la passione per il web e la tecnologia e tutto quello che le ronza intorno.
Nel tempo libero scrivo articoli per il mio blog su argomenti vari, in particolare su configurazione Windows, Linux e WordPress.

Condividi questo articolo!

8 Commenti

francesco Rispondi

Io con cloudflare e aruba ho problemi e appena attivo cloudflare il blog va down e rimane irraggiungibile finchè non tolgo cloudflare, cosa mi cosigliate di fare?

Bartolomeo Rispondi

Ciao,
potresti dirmi che errore hai? Se vedi il mio blog ha CloudFlare e non ho problemi. I passaggi indicati nella gida gli hai eseguiti tutti senza errori? Qula’è il tuo sito?

dlf Rispondi

Ciao, volevo testare Cloudflare sul mio sito Aruba ma prima di procedere ti volevo chiedere qualche informazione per scansare eventuali problemi.
Su Aruba ho attivi anche i servizi di posta elettronica e pec che non devo assolutamente perdere e dall’assistenza mi hanno inviato una serie di record da settare su Cloudflare. A quanto vedo sono gli stessi che Cloudflare mi rileva in automatico quando aggiungo il mio url al loro servizio. Vorrei sapere se riguardo la posta e la pec devo settare qualcosa di specifico o va bene così. La nuvoletta, dove c’è (record A e CNAME), è sempre color arancio, mentre nei record di tipo MX non c’è proprio (pec compresa). È normale? Credo vada bene così ma chiedo a chi ha già esperienza con Aruba prima di fare danno.
Altra domanda: utilizzando i plugin WP Super Cache e Autoptimize su WordPress, possono andare in conflitto con Cloudflare? Grazie.

Bartolomeo Rispondi

Ciao DLF,
anche io, come te, per il dominio bartolomeoalberico.it gestisco sia il server mail che server pec e utilizzo Cloudflare.
Esegui la configurazione come indicato in questo post, Cloudflare recupererà in automatico tutte le configurazioni di Aruba (ip sito,ftp, ip mail e pec).
Una volta terminato, per continuare a ricevere ed inviare la mail, nella gestione DNS di cloudflare occorre configurare il Record MX sia per la mail che per la PEC. In modo da gestire i DNS.
Per quanto riguarda i plugin che mi hai indicato, il plugin WP Super Cache non serve, utilizzi una CND che fa da cache. Autoptimize potresti anche toglierlo se sei pratico ad impostare le configurazioni di ottimizzazione manualmente. Io per il mio blog non utilizzo nessuno dei due plugin.
Sono contrario ad utilizzare tanti plugin per operazioni che posso fare manualmente.
Se vuoi ottimizzare le prestazioni del server Aruba e togliere WP Super cache dai uno sguardo a questo post: https://www.bartolomeoalberico.it/velocizzare-hosting-aruba/
Se vuoi una prova utilizza GTMetrix sul mio sito.

Saluti

dlf Rispondi

Ciao, grazie per la risposta. Avendo già aggiunto le parti di codice a .htaccess suggerite nella tua pagina posso disinstallare WP Super Cache? In rete si legge che lavora bene assieme a Clodflare. E pure in trio con Autoptimize. L’alternativa da te suggerita all’installazione di Autoptimize quale sarebbe?
Grazie ancora.

Bartolomeo Rispondi

Ciao DLF,
se imposti la cache e regole Mod_Rewrite tramite htacces non ha senso avere un plugin attivo che fa la stessa cosa.
Per Autoptimize, quest’ultimo esegue il minify css, js ottimizza html ecc la maggiorparte delle cose lo fa anche Cloudflare.
Altre funzionalità le ho gestire manualmente. Sentiti libero di utilizzare la configurazione che ritieni opportuna, i due plugin non vanno in conflitto con la CDN, naturalmente non ho la certezza perchè non ho avuto modo di testare il comportamento.
Saluti

LUIGI Rispondi

Con Aruba prima mi funzionava, a seguito di reinstallazione worpress se vado su cloudflare e aggiungo nuovamente il sito che avevo rimosso, mi seleziona di default quasi tutti i record. Poi sono andato su Aruba, ho aggiunto i 2 nameserver e il giorno dopo il sito era irraggiungibile, da check dns online era tutto KO. Ho dovuto ripristinare i DNS di Aruba con il reset.

Bartolomeo Rispondi

Ciao Luigi,
premesso che in Aruba hai impostato correttamente i nameserver, in Clouflare nella scheda DNS per record A e WWW è impostato l’indirizzo IP fornito da Aruba?
Se ti va piacere puoi inviarmi degli screen al seguente indirizzo mail: [email protected]
Attendo un tuo riscontro.
Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs. 196/2003