Installare Pi-Hole su Raspberry Pi 4

Installare Pi-Hole su Raspberry Pi 4. L’Ad-Blocker per eccellenza.

Installare Pi-Hole su Raspberry per bloccare la pubblicità durante la navigazione in Internet. Stiamo parlando di un progetto open source e di libero accesso che consente di filtrare l’advertising per tutti i dispositivi presente in una rete.

Non si tratta del classico Ad-Block, estensione installabile su ogni browser/dispositivo in tuo possesso, ma di un server DNS  che si occupa di bloccare , intercettare e redirigere risorse per tutti i dispositivi  connessi alla rete  in maniera differente rispetto ai DNS pubblici, ovvero troncando la comunicazione con quei domini che vengono utilizzati per veicolare pubblicità invasiva (e non solo).

Definizione tecnica disponibile sulla Wiki di archlinux, Pi-hole è un:

DNS sinkhole che redige una lista di blocco di domini conosciuti per offrire pubblicità e malware da sorgenti multiple di terze parti. Pi-hole, attraverso l’uso di dnsmasq, elimina semplicemente tutte le richieste di domini nella sua lista di blocco. Questa configurazione implementa efficacemente il blocco della pubblicità a livello di rete senza dover configurare ogni singolo client. Il pacchetto offre una interfaccia web e una a riga di comando.”

Cos’è Pi-Hole?

Pi-Hole è un blocco degli annunci basato su DNS  che confronta efficacemente le richieste DNS ricevute dai client ai filtri preimpostati e, se il dominio non è bloccato, allora passa, altrimenti, restituisce un IP Null (Pi-Hole può essere utilizzato anche come server DHCP).

Per capire meglio come funzionano le cose, diamo un’occhiata a ciò che Pi-Hole può fare. Pi-Hole è stato originariamente sviluppato per funzionare con Raspberry Pi, ma ora può essere installato su una macchina virtuale ed è anche compatibile con alcune distro Linux.

Per creare questa guida, ho deciso di installare Pi-Hole su Raspberry Pi 4.

Pi-hole è un software che, con un solo comando e poche risorse, è in grado di installare un server DNS (Domain Name System) nella rete aziendale o casalinga, in grado di bloccare tutte le richieste di pagine pubblicitarie eseguite da ogni dispositivo in rete, smartphone compresi, senza bisogno di modificarli.

Quando si apre un sito internet, il computer richiede al server (solitamente rappresentato dal router ADSL), come trovare tutte le parti che compongono il sito web richiesto, testo, immagini, video e banner.
Pi-hole intercetta la richiesta delle pubblicità e le blocca, mostrando cosi le pagine web ripulite ed anche le APP degli smartphone.

Installare Pi-Hole su Raspberry Pi 4

Tutto chiaro? D’accordo. Ho cercato di spiegarti il comportamento sia in termine semplici che tecnici. A questo punto passiamo al succo vero dell’articolo, ovvero, installare Pi-Hole su Raspberry  o su una macchina Linux che utilizzi già per fare altro all’interno della tua rete.

L’installazione di Pi-hole è semplicissima, basta digitare da terminale come utente root questo comando:

sudo curl -sSL https://install.pi-hole.net | bash

per correttezza, gli sviluppatori avvertono che lanciare comandi del genere è pericoloso, perché non conosci lo script memorizzato nel sito web che stai lanciando, consigliano quindi di leggere prima la seguente guida. Mentre per verificare cosa verrà mandato in esecuzione, è sufficiente aprire il link dello script.

Ti elenco tutti i passaggi che verranno richiesti in fase d’installazione Pi-Hole su Raspberry

  • Dopo aver lanciato il comando sopra indicato l’installazione comincia. Premi invio per continuare.
  • Arriverai alla schermata informativa riguardante l’IP da assegnare alla tua installazione Pi-hole: fai in modo che questo sia sempre lo stesso (statico o tramite reservation sul DHCP).
  • Comunica a Pi-Hole che DNS pubblici utilizzare per la risoluzione dei nomi a dominio (nel mio caso ho scelto Google, 8.8.8.8 e 8.8.4.4).
  • Specifica ora che liste di blocco vuoi cominciare a utilizzare. La barra spaziatrice serve per selezionare o deselezionare una voce. Spostati con le freccette nella schermata. Quando terminato, premi invio per confermare. Non preoccuparti di questa scelta, sarà sempre modificabile in un secondo momento.
  • Seleziona entrambi i protocolli di comunicazione (IPv4 e IPv6).
  • Conferma l’indirizzo IP della macchina (Raspberry) e del tuo router quando richiesto(Gateway).
  • Quando richiesto, conferma di voler installare l’interfaccia web amministrativa. Servirà un’ulteriore conferma successiva alla richiesta di installazione di lighttpd. Lascia che le richieste (query) vengano loggate (0 – Show everything).
  • A questo punto ti basterà attendere che l’installazione proceda autonomamente fino al termine.
  • Ti verrà mostrata una pagina riepilogativa contenente – tra le altre cose – la password di amministrazione del tuo nuovo Pi-hole.

Ho evitto di caricare le immagini perhè in rete è presente un video con tutti i passaggi da seguire per installare Pi-Hole su Raspberry Pi 4 : Clicca qui!

Installare Pi-Hole su Raspberry: gestione via web

Puoi ora collegarti alla console di Pi-hole utilizzando l’indirizzo che ti è stato riportato nella schermata riepilogativa, esempio http://192.168.1.10/admin. Salvo errori, ti troverai davanti alla console del software, dovrai quindi fare clic sulla voce Login (nella colonna di sinistra) e inserire la password che ti è stata precedentemente fornita, solo così potrai accedere alla gestione completa del tuo nuovo giocattolo.

Installare Pi-Hole su Raspberry Pi 4 - Gestione console amministrativa via web
Installare Pi-Hole su Raspberry Pi 4 – Gestione console amministrativa via web

Aprendo da un qualsiasi browser l’url dell’interfaccia web, si potranno bloccare o sbloccare i domini scelti, nelle sezioni whitelist e blacklist.
La pagina query log ci permette di controllare agilmente tutte le richieste fatte e se necessario bloccare o sbloccare determinati domini pubblicitari.
Il menù disable, permette, in caso di problemi, di disattivare i blocchi permanentemente o solo per pochi minuti.
La sezione tools è dedicata alla parte più tecnica del server, aggiornamenti liste, log e debug.
Il menù settings offre la possibilità di abilitare Pi-Hole come server DHCP, attenzione che in una rete non possono coesistere più server DHCP attivi contemporaneamente.

Configurare le BlockList in Pi-Hole

È così che le chiama Pi-hole (Settings → Blocklists). Si tratta di blacklist composte da domini dei quali puoi quasi certamente fare a meno, sono quelli che generalmente propongono banner pubblicitari invasivi ma anche pericolosi script che possono danneggiare il tuo browser (Malware Domains).

(Se vuoi copiare e incollare facilmente tutti gli URL, fai riferimento a questa pagina: github.com/gioxx/ph-whitelist/blob/master/domains/blocklists.md).

Installare Pi-Hole su Raspberry Pi 4 - Upload Blocklist
Installare Pi-Hole su Raspberry Pi 4 – Upload Blocklist

Configurare Pi-Hole da terminale

Ecco tutti i comenadi che puoi gestire da terminale shell:
Il comando pihole eseguito come root, ha queste funzioni.
Utilizzo: pihole [opzione]
aggiungi -h dopo -w (whitelist), -b (blacklist), -c (chronometer), oppure -a (admin) per maggiori informazioni
opzione:
-w, whitelist Whitelist domini
-b, blacklist Blacklist domini (precisi)
-wild, wildcard Blacklist domini con wildcards
-d, debug Avvia il debug in automatico con il flag ‘-a‘.
‘pihole -d -a‘
-f, flush Elimina il log ‘pihole.log’
-t, tail Scrive le ultime righe di ‘pihole.log’
-up, updatePihole Aggiorna i componenti di Pi-hole
-r, reconfigure Reconfigure or Repair Pi-hole
-g, updateGravity Aggiorna la lista dei server
-c, chronometer Mostra le statistiche in tempo reale
-h, help Mostra questo help dialog
-v, version Scrive la versione del software
-q, query Controlla le liste in cerca di un dominio preciso
‘pihole -q domain -exact‘ solo domini completi
-l, logging Abilita/disabilita i log con on e off
-a, admin Opzioni per l’interfaccia web

uninstall Rimuove Pi-hole
status Visualizza se il filtro è attivo o no
enable Abilita Pi-hole
disable Disabilita Pi-hole
restartdns Riavvia dnsmasq

Installare Pi-Hole su Raspberry con DHCP locale:

Il server DHCP è un servizio che assegna, alla connessione di un dispositivo i dati necessari per collegarsi in rete, la maggior parte delle volte è lo stesso router adsl.

Per utilizzare Pi-hole in modo pratico e semplice è necessario entrare nel menù di configurazione del router, o server DHCP locale ed aggiungere come server DNS l’ip di Pi-hole, in modo che ogni smartphone e pc connessi in rete lo usino in automatico.

Per farlo di norma il suo menù si trova sotto la voce DHCP >  DNS , per maggior aiuto vi rimando al post dedicato sul forum.

Installare Pi-Hole su Raspberry Pi 4 - Configurazione Server DHCP
Installare Pi-Hole su Raspberry Pi 4 – Configurazione Server DHCP

Posso dire che nelle ADSL domestiche italiane di solito l’ip del router è 192.168.1.1 con utente e password admin, in alternativa basta fare richiesta al vostro gestore adsl.

Conclusione

Abbiamo visto come installare Pi-Hole su Raspeberry Pi 4. Ci sono ancora tante funzionalità da vedere e configurare ma questo lo lascio fare a te.

Se hai difficoltà scrivimi nei commenti.

Autore Bartolomeo

Consulente tecnico con la passione per il web e la tecnologia e tutto quello che le ronza intorno.
Nel tempo libero scrivo articoli per il mio blog su argomenti vari, in particolare su configurazione Windows, Linux e WordPress.

Condividi questo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs. 196/2003