Bloccare i Cookie con Ginger Plugin

Come bloccare i Cookie con Ginger – EU Cookie Law

Come bloccare i Cookie per essere in norma con il GDPR? Con la nuova normativa europea, come già ben saprete dati i mille articoli scritto sull’ argomento WordPress e GDPR, occorre fornire la possibilità all’utente di decidere o meno la possibilità di salvare i cookie per i vari fini tipo Google Analytics, Adsense ecc..

Già vi avevo parlato di Cookiebot ma ho fatto ulteriori test ed ho scoperto questo plugin: Ginger – EU Cookie Law. Andiamo a vedere di cosa si tratta.

Come bloccare i cookie con il plugin Ginger

Inizia la parte più difficile di questa nuova normativa,ovvero i Cookie, ci tengo a precisare che fino ad oggi non esistono plugin perfetti che ti offrono tutte le soluzioni adottabili ma penso che a breve ci saranno ulteriori rilasci in merito.

Ginger – EU Cookie Law è un valido plugin per bloccare i cookie e che rende il sito conforme, GDPR Compliance.

Configura il banner iniziale e blocca i cookie, facendo scegliere all’amministratore del sito se bloccarli prima o dopo la scelta degli utenti. Per legge però i cookie devono essere bloccati prima e sbloccati solo nel caso in cui l’utente da il consenso. Ginger permette di farlo.

Infine Ginger permette di bloccare solo i cookie non necessari, lasciando in esecuzione quelli tecnici che servono per le funzionalità essenziali del sito (tra questi Google Analytics con IP Anonimizzato).

Il regolamento permette anche che i cookie possano essere bloccati in modo “granulare”, ovvero si può lasciare all’utente la scelta di quali cookie bloccare (è la soluzione adottata da cookiebot ma ripeto, non è obbligatoria). Ginger li blocca tutti in un colpo solo e questo è in regola con la normativa.

Ginger: blocca i Cookie per i seguenti servizi:

  1. Google Adsense
  2. Google Analytics
  3. Twitter
  4. Facebook
  5. LinkedIn
  6. Pinterest
  7. Google+
  8. Google maps
  9. Youtube
  10. Vimeo
  11. Disqus
  12. ShareThis (Servizio di condivisione)
  13. JavaScript e Iframe personalizzati

È inoltre compatibile con
1. Plugin di Cache
2. WPML e Polylang

fino ora non ho avuto nessun problema.

Configurare Ginger Plugin WP per bloccare i Cookie

  1. Installate Ginger e attivatelo.
  2. Dopodiché troverete l’icona di un biscotto (tipo uomo focaccina per intenderci) sul menu della bacheca di WordPress.
  3. Cliccateci sopra
  4. Iniziamo la configurazione
Bloccare i Cookie con Ginger Plugin
Bloccare i Cookie con il plugin Ginger

Il pannello di settaggio del plugin si compone di 4 tab:

  1. Configurazione Generale
  2. Banner Setup
  3. Privacy Policy
  4. More

Su More vi suggeriscono solo di creare le vostre privacy e cookie policy sottoscrivendo un abbonamento a Iubenda.

Configurazione Generale

Ecco le impostazioni che potete dare al plugin in questa sezione.

  1. Abilita Ginger: Abilitato
  2. Hai un sistema di cache: Seleziona SI se hai un qualsiasi plugin che gestisce la cache
  3. Tipo di conferma dei cookie: Scegli Opt-In per tenerli disabilitati fino a che il consenso non viene espresso sul banner. Scelta obbligatoria per essere a norma.
  4. Scrolla per confermare: Seleziona “non abilitare i cookie con lo scroll” – il consenso deve essere esplicito
  5. Clicca fuori dal banner per accettare i cookie: Seleziona NO. Stessa ragione di prima
  6. Forza il reload della pagina: Seleziona SI
  7. Stress Mode: Se selezioni SI il banner si presenterà ad ogni pagina navigata fino a stressare l’utente a tal punto da indurlo ad acconsentire ai cookie
  8. Durata dei cookie: dipende da quanto tempo vuoi che il banner non compaia sul browser degli utenti nelle visite successive ed in conformità a quanto dichiarato sulla tua privacy policy. Io ho messo un mese.
  9. Disabilita Ginger per li utenti loggati: Se non vuoi che il banner cookie non compaia agli utenti che si loggano nel tuo sito (es. utenti registrati o customer). Dovrebbe essere utile in caso di utilizzo dello stress mode.
  10. Disabilita Ginger per queste pagine: Qui potete non far comparire il banner in determinate pagine, semplicemente formando un elenco.

Banner Setup

In questa sezione si configura il banner.

  1. Scegli il tipo di banner: a scelta tra il tipo a barra o a finestra di dialogo
  2. Posizione Banner: In alto o in basso della finestra di navigazione
  3. Testo banner: Ci va il testo che avvisa dell’utilizzo dei cookie scritto sul banner. Puoi inserire un collegamento ipertestuale alla pagina della privacy policy oppure usare lo shortcode suggerito per linkare la pagina indicata nella sezione “Privacy policy”.
  4. Testo Iframe: Qui ci va un testo del tipo “Abilita i cookie per vedere questo contenuto” e viene visualizzato nel caso ci siano aree del sito non funzionanti a causa del blocco dei cookie. Non mettete niente se non sapete cosa farne.
  5. Personalizza i tuoi banner buttons: qui possiamo scrivere il testo dei pulsanti “Accetta Cookie” e Disabilita Cookie”. In più , possiamo decidere o meno se far apparire il pulsante disabilita cookie. Non è necessario che appaia se abbiamo scelto il blocco dei cookies opt-in nella sezione “configurazione generale”.
  6. Scegli i tema Ginger: Light o Dark. Se vuoi utilizzare lo stile predefinito del plugin
  7. Personalizza il tuo tema Ginger: Qui possiamo scegliere il colore dei pulsanti e dei caratteri del banner, personalizzandone i layout.
  8. Custom CSS: utilizzando i css è possibile dare uno stile personalizzato al banner

Privacy Policy

In questa sezione forniamo il link alla pagina contenente la privacy policy. È possibile indicare la pagina della privacy oppure crearla direttamente da qui.

Sotto ci sono altri due flag da impostare:

  1. Disabilita Click-out e Scroll per accettare i cookies nella pagina di Privacy Policy: Settato su SI, disabilita l’accettazione dei cookie tramite scroll o click in qualsiasi punto della pagina
  2. Disable logging of activities and IPs: Selezionare NO. Serve a mantenere i log dei consensi all’accettazione dei cookie.

Altre Impostazioni di Ginger

All’interno del menu di Ginger troviamo altre voci.

Bloccare i Cookie con Ginger Plugin
Bloccare i Cookie con Ginger Plugin. ecco il menù con le funzionalità
  1. Iniziamo dalla prima, Google Analytics. Questa voce va attivata e va inserito l’identificativo del codice di Google Analytics, se utilizzato (UA-xxxxxxx-x).
  2. Custom Js: Qui possiamo inserire la url del servizio per il quale vogliamo bloccare uno javascript particolare che non è incluso nell’elenco dei cookie bloccati di default da Ginger. Es. flickr.com, tripadvisor.com, eccetera.
  3. Custom Iframe: Stessa cosa come sopra ma con gli ifame (es. dailymotion.com)
  4. Activity Logger: Qui troviamo i log dei consensi ai cookie. Tra le info troviamo ora, data, url visitata, indirizzo IP e consenso (Yes/No) – Vedi immagine successiva.
  5. Polylang e WPML: E’ la sezione dedicata al settaggio per le traduzioni con Polylang e WPML.
  6. Import/Export:  sono presenti due campi, uno compilato con dei dati di esportazione e uno vuoto destinato ai files di importazione e servono per trasferire le impostazioni del plugin, tali e quali come sono, su un altro sito.

Limiti Plugin Ginger

Cosa manca? L’esportazione del consenso ottenuto alluso dei cookie, come previsto dall’articolo 7 del regolamento europeo, che recita: “in un contesto online, il responsabile potrebbe conservare informazioni sulla sessione in cui il consenso è stato espresso” ….. “il responsabile del trattamento deve anche essere in grado di dimostrare che l’interessato era informato“. Su richiesta delle autorità questo consenso va dimostrato mettendo a disposizione la prova del consenso acquisito.

Ginger registra il consenso ma non da l’opportunità di esportarlo. Quindi riusciamo a bloccare i Cookie ma in caso di un controllo non riusciamo ad esportare in un file ma come alternativa  abbiamo  il registro dei consensi ai cookie  aprendo il sito al “controllore” potete eventualmente dimostrarlo.

Inoltre, come già detto all’inizio, per l’acquisizione del consenso, basta dimostrare che il plugin blocca i cookies sino a che l’utente non lo concede cliccando sul pulsante “accetto i cookie” .

Conclusioni

Ginger sembrerebbe perfetto per bloccare i Cookie ma  gli manca quel qualcosa per esserlo totalmente: la possibilità di esportare i dati presenti nel log dei consensi all’utilizzo dei cookie, nel caso venissero richiesti dal Garante della Privacy. Tuttavia permette di essere in regola ed è una soluzione adottata da moltissime persone a giudicare dal numero di installazioni in costante crescita.

Non finisce qui, altre guide ti aspettano:

 

Fonte: sito web Flavioweb

Autore Bartolomeo

Mi chiamo Bartolomeo Alberico, sono un consulente tecnico con la passione per il web e la tecnologia e tutto quello che le ronza intorno.
Nel tempo libero scrivo articoli per il mio blog su argomenti vari, in particolare su WordPress e SEO.

Condividi questo articolo!

3 Commenti

Abracadabravideoatlanta Rispondi

Bartolomeo, thanks so much for the post.Really thank you! Keep writing.

Marco Rispondi

Ottimo articolo ma non ho capito una cosa per quanto riguarda i cookie di google analytcs; per abilitare i cookie di google analytcs basta inserire spuntare la relativa sezione nella configurazione del plug-in e quindi inserire l’id google senza piú fare il copia e incolla del codice .js all’interno del sito oppure è ancora necessario inserire il codice javascript di google analytcs?

Bartolomeo Rispondi

Ciao, se utilizzi Ginger Cookie, nel menù del plugin trovi la voce Google Analytics se abiliti la funzionalità devi inserire il codice di Analytics che puoi riprendere effettuando l’accesso dall’ interfaccia stessa di google analytics altrimenti se non vuoi utilizzare la funzionalità devi impostare l’anonimizzazione del indirizzo ip direttamente da google analytics e cambiare lo script all’interno del tuo sito web.
Hai due alternative o da Ginger oppure a mano copiando il codice di Google analytics.
A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs. 196/2003

Guida Su Come Creare Un Blog WordPress

creare blog WordPress professionale
Creare blog WordPress professionale. Guida con tutti i passaggi da seguire

    Articoli in fase di pubblicazione

  • Clonare hard disk su ssd con sistema operativo. Ecco la procedura. (12-Dic-2018)
  • Profili Social

    bartolomeo albericobartolomeo albericobartolomeo alberico